Le Origini della Vita

Le Origini della Vita, sala espositiva Museo Storia Naturale di Trieste. Immagine coordinata e progetto di Carin Marzaro
Le Origini della Vita, sala espositiva Museo Storia Naturale di Trieste. Immagine coordinata e progetto di Carin Marzaro
Le Origini della Vita, sala espositiva Museo Storia Naturale di Trieste. Immagine coordinata e progetto di Carin Marzaro
Le Origini della Vita, sala espositiva Museo Storia Naturale di Trieste. Immagine coordinata e progetto di Carin Marzaro
Le Origini della Vita, sala espositiva Museo Storia Naturale di Trieste. Immagine coordinata e progetto di Carin Marzaro
Le Origini della Vita, sala espositiva Museo Storia Naturale di Trieste. Immagine coordinata e progetto di Carin Marzaro

Il progetto nel dettaglio

Le Origini della Vita” è una sala inedita nel panorama museale europeo. È un percorso multisensoriale che combina reperti, suoni, profumi e interattività. Qui si scopre la genesi e lo sviluppo della vita in tutte le sue forme, come e quanto le strategie riproduttive degli esseri viventi modificano e condizionano la nostra quotidianità.

Nicola Bressi, conservatore del Museo, mi ha contattata per contribuire alla realizzazione di questo nuovo ambiente. Con un lavoro di progettazione a più mani abbiamo realizzato un percorso fruibile in più direzioni e su più livelli informativi.

Una realtà molto significativa: la sala ospita infatti una collezione di feti umani, donati al museo nel corso degli anni. 

Pochissimi spazi museali in Italia vantano la disposizione di reperti umani reali, e bisognava valorizzare e ‘alleggerire’ questa caratteristica senza sminuirne l’importanza. Progettare l’allestimento di sala museale significa creare un’esperienza, trovare il comune denominatore tra rigore scientifico ed emozione.

  • Divulgare con efficacia e accortezza, accompagnare il visitatore alla scoperta lungo un percorso visivo fatto di elementi vivaci, leggeri e ritmati;
  • Creare un’identità specifica per la sala: la scelta di caratteri tipografici e un sistema di colori, la disposizione degli elementi sui pannelli informativi, la giusta spazialità. Tutto concorre a realizzare un vero e proprio codice visuale dedicato, che potenzi l’elemento scientifico di divulgazione;
  • Emozionare il pubblico, innescando la formazione di ricordi forti durante la visita;
  • Valorizzare, con didascalie ben organizzate e funzionali, gli oltre 200 reperti conservati nella sala.

Questi obiettivi si sono tradotti in step operativi ben definiti. Sono partita dalla progettazione visiva della sala, tenendo a mente che cosa dovevo comunicare e qual era il modo migliore per farlo. 

Così come nelle origini della vita raccontata nell’esposizione, sono voluta partire dalle origini del carattere, utilizzando glifi e grafemi da cui nasce il disegno delle lettere per ornare pennellature e didascalie.

Dopodiché ho ideato l’allestimento dei materiali informativi, sulla base della disposizione spaziale dei reperti, e ho predisposto grafiche, pannellature e didascalie. Il senso di lettura deve essere semplice, e accessibile sia con un percorso lineare che con una fruizione più casuale e frammentata.

Non da ultimo, il coordinamento con il fornitore nella fase di progettazione, con le prove di stampa e resa con diverse tecnologie e su diversi supporti, e nella realizzazione delle strutture per la collocazione in sala. 

Ciò che è nato nel Museo, grazie all’unione di diverse professionalità e competenze, è uno spazio interattivo di sperimentazione, scoperta e gioco che non rinuncia all’esattezza scientifica. 

I visitatori esplorano il tema della nascita delle varie forme di vita attraverso un percorso che coinvolge i sensi, in tutte le loro potenzialità. 

Ideazione, testi e curatela: Nicola Bressi
Progettazione grafica e immagine coordinata: Carin Marzaro
Realizzazione degli espositori: Artinbox, Torino
Stampa e allestimento pannellature: Area 3, Tavagnacco
Traduzioni: LinkLab
Progettazione tecnica: Massimiliano Grassi
Preparazione reperti in liquido: Gianfranco Tomasin
Allestimento reperti: Deborah Arbulla, Andrea Colla, Elide Giovannini, Sergio Martincich, Fulvio Tomsich Caruso
Amministrazione: Cristina Sirugo con Gabriella Di Marino, Elisabeth Piselli

ciao@carinmarzaro.com

Puoi scrivermi usando il modulo qui sotto oppure mandare una mail a ciao@carinmarzaro.com.