Cantu e Cuntu

Cantu e cuntu” è una canzone della cantautrice Rosa Balistrieri (Palermo, 1927-1990), una donna forte e orgogliosa che ha affrontato una vita intrisa di dolore e difficoltà trovando nella musica la forza di proseguire il suo cammino. Cantava di questo, di lotta, di ingiustizia.
Illustrazione a grafite, Pigma micron e colorazione digitale. Formato 30×30 cm.

“Cantu e cuntu” is a song by the Sicilian songwriter Rosa Balistrieri (Palermo, 1927-1990), a strong and proud woman who had to face so many hard times in her life yet finding the strength to go ahead through music, singing about struggle and fighting injustice.

Pencils, Pigma micron and digital colors. 30×30 cm.

DateNov 2013ClientPersonal projectInfoillustration

Cantu e Cuntu illustration by Carin Marzaro
Cantu e Cuntu illustration by Carin Marzaro
Cantu e Cuntu illustration by Carin Marzaro
Cantu e Cuntu illustration by Carin Marzaro
Cantu e Cuntu illustration by Carin Marzaro

Il brano è stato scelto come spunto dal .LAB  per esplorare il significato e il sentimento della solidarietà e dell’accoglienza di chi è in difficoltà, nello specifico riguardo gli sbarchi di profughi e rifugiati in Sicilia.

Fun fact: nella colorazione dei capodogli ho utilizzato una texture ricavata da una foto che ho scattato al muro di Berlino.


Ascolta “Cantu e Cuntu” eseguita da Carmen Consoli → qui

The song was chosen to explore the meaning and the feelings of solidarity and welcoming in our contemporary society to the ones in need, particularly related to immigrants arriving in Europe through Sicily.

Fun fact: to color the sperm whales I used a texture from a pic I took at the Berlin wall.

You can hear a cover of this song by Carmen Consoli → here


Stampa Giclée (fine art) su carta cotone applicata su supporto rigido, 30×30 cm.

Giclée print on 100% cotton paper and forex, 30×30 cm.

Cantu e Cuntu print by Carin Marzaro

Privacy Preference Center